Scelte urbanistiche

11_blogAsciano, Castelnuovo Berardenga, Monteroni d’Arbia, Monteriggioni e Sovicille sono i cinque Comuni che confinano direttamente con Siena e che ne costituiscono la cosiddetta “corona”. Negli ultimi 15 anni sono complessivamente cresciuti del 17%. Si è cioè passati da una popolazione complessiva di 37.385 unità nel 2001 a 45.093 nel 2016, con un incremento pertanto di 7.708 abitanti (Asciano da 6.488 a 7.174: +686; Castelnuovo Berardenga da 6.316 a 9.097: +1.627; Monteriggioni da 7.891 a 9.665: +1.837; Monteroni d’Arbia da 7.170 a 9.007: +1.774; Sovicille da 8.366 a 10.150: +1.784; Siena da 52.625 a 53.943: 1.318).
Questa crescita vorticosa ha generato un notevole incremento della domanda di mobilità facendo conseguentemente lievitare i volumi di traffico in entrata ed uscita dal capoluogo. Se nel 1999 gli ingressi totali delle auto all’area urbana…

di Siena risultavano pari a 13.053, solo nel 2004 erano già saliti a 17.754 (+4.701 passaggi) con un incremento del 36%.
Ma quanti sono oggi gli ingressi all’area urbana di Siena? Non potranno che essersi ulteriormente accresciuti, viste le dinamiche sopra descritte, facendo così raggiungere ed in alcuni casi superare le capacità potenziali dei nodi e delle tratte di accesso al centro città.
I fenomeni di congestione che si stanno ormai notando in quasi tutti gli “ingressi” al centro urbano ed in particolar modo nella zona sud-est (Viale Europa/Viale Toselli, tanto per intenderci) appaiono perciò più figli delle scelte urbanistiche degli ultimi quindici anni piuttosto che di problematiche locali e/o temporanee.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *